officinevisualvisualmerchandisingroma1
officinevisualbianco

about us

INFO

contact

OfficineVisual is a brand of  Officine69 s.r.l.s.

 

P. IVA 14504661001 

Copyright 2019 @ officinevisual.it

All rights reserved

Uffici

Roma: Via Nisida 2

Milano: Viale Abruzzi 86

 


E-mail: info@officinevisual.it


Tel.: +39 06 86931484

Fax: +39 06 86931484

 

Cell.: +39 342 7379415

​Cell.: +39 329 1058521

 

Differenze tra visual

03-07-2020 17:22

Alessandro Casprini

allestimenti vetrine, differenze tra i vetrinisti, differenza tra i visual, vetrinisti negozio, vetrine negozio, visual negozio, come allestire le vetrine, vetrinista,

Differenze tra visual

Ci sono differenze tra i visual merchandiser - vetrinisti, uno vale l'altro oppure no?!

A febbraio, ci chiama un'ingrosso di abbigliamento,  vuole provare un nuovo visual che si occupi dell'allestimento delle vetrine e del visual merchandising interno. La titolare ci comunica che vorrebbe provare un visual con una "mano diversa". Lo store è molto grande con un'offerta merceologica molto interessante, scelta con estrema attenzione, che spazia dal jeans agli abiti da sera, la titolare è una donna molto elegante e di conseguenza la merce in vendita del suo store ne riflette il carattere molto raffinato.

allestimentovetrinaprimadopodifferenzetravetrinisti-1593789457.jpg

Troviamo delle vetrine ben fatte ed un visual interno da ricostruire. Le vetrine tuttavia sono allestite in modo sbagliato per un solo fattore, nel mese di febbraio non è corretto esporre il color Tiffany perchè quel colore, andrà in vetrina nei negozi, approssimativamente ad aprile - maggio, inoltre l'ingrosso è fornito in misura maggiore di colori scuri nero, oro, nudo e cuoio che oltretutto sono proprio i colodi previsti per l'attacco stagione. Io credo che il vetrinista precedente, ci tenesse a fare la prima vetrina dopo i colori scuri dell'inverno, con colori belli, primaverili e brillanti. Tuttavia ciò non coincide con le esigenze di vendita dell'ingrosso, un errore del genere costa decine di migliaia di euro di mancata vendita di colori scuri che oltretutto resteranno invenduti mentre il color Tiffany, ha una finestra temporale per la vendita decisamente doppia. Abbiamo optato quindi per una scelta cromatica più attinente al periodo e che oltretutto si  comincia a vedere nei negozi più attenti alla proposta. Avendo a disposizione molto spazio e 6 manichini, decidiamo di fare due gruppi che rapprsentino al meglio l'offeta e lo stile presente all'interno. Già, perchè con l'allestimento delle vetrine, dovremmo cercare di far entrare solo i negozianti per i quali l'ingrosso ha scelto la merce, la clientela obiettivo appunto, tralasciando gli altri per motivi che non staremo a spiegare qui. A differenza del vetrinista precedente, che ha esposto solo abiti eleganti. tra l'altro  dal gusto classico, noi abbiamo optato per un gruppo con outfit adatto alla sera-cerimonie ed un'altro gruppo adatto al lavoro, all'ufficio, rappresentativo  di una donna elegante e di classe, ma perchè abbiamo fatto questa scelta? Perchè questo store non vende solo abiti eleganti da sera, essi sono solo una piccola percentuale presente in magazzino ed il resto è ben altro...... una vetrina ricordiamolo, parla al passante spiegandogli cosa troverà all'interno, e allora perchè dire che troverà solo abiti eleganti e classici quando non è vero?

Abbiamo altresì cecato di dare la vita a quei tre manichini creando una situazione emozionale e dinamica,  dove una donna arriva camminado da altre due conoscenti che la stanno aspettando. I manichini inoltre indossano un outfit realistico e completo in ogni dettaglio, mentre il precedente allestimento è composto da manichini vestiti "poco" ed in pose improbabili.

image-11-1593789688.jpg
visualmerchandisingprimaedopo-1593789717.jpg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder